Destinazione

Buttati in pista e fatti notare

Dove sciare, alloggiare e mangiare a come avere un look perfetto: la nostra guida alle migliori piste bavaresi.

01

Per veri sciatori

Con oltre 200 km di piste e 89 impianti di risalita, l'elegante Zugspitze, la montagna più alta della Germania, entusiasma gli sciatori di qualsiasi livello. Sulla scena internazionale, è nota non solo per la sua altezza (2.962 m sul livello del mare), ma anche e soprattutto per la gara di sci professionale, il Kandahar Downhill, e la Coppa del Mondo di sci alpino, che si tengono proprio lì.

L'ATMOSFERA: compiacimento. Gli abitanti di Monaco più informati vengono qui sei mesi all'anno, poiché la neve sull'altopiano è praticamente garantita da novembre ad aprile. Dista poco più di un'ora dalla città viaggiando con un treno che ferma proprio ai piedi della seggiovia.

LO SCI: la pista di Kandahar è una sfida impegnativa, così ripida che una sua parte è nota come Caduta libera.

DOVE PRANZARE: Panorama 2962 (zugspitze.de), proprio in cima alla Zugspitze, ideale per gustare una currywurst o una cioccolata calda e una fetta di strudel, mentre ammiri un panorama a 360 gradi sulla Germania, l'Austria, l'Italia e la Svizzera. Gli interni sono una potente sorpresa architettonica, con linee pulite e ampie pareti di vetro.

DOVE ALLOGGIARE: l'Hotel Werdenfelserei (werdenfelserei.de), nel cuore di Garmisch-Partenkirchen, coniuga lo stile alpino con una fantastica spa sul tetto. Prima di Natale, è inoltre prevista la riapertura dell’Obermühle Boutique Resort (hotel-obermuehle.de). Aspettati interni tradizionali, cucina contemporanea e un’atmosfera deliziosamente accogliente.

COSA INDOSSARE: felpe con cerniera Peak Performance originali sotto giacche imbottite The North Face. Sulla cima fa molto freddo. Scegli casco e occhiali tra quelli proposti da Pfendt Optic.

02

Per le famiglie

Uno dei luoghi preferiti dai residenti di Monaco per trascorrere i fine settimana, l’Alpenplus è un gruppo di piccoli comprensori sciistici (Brauneck, Wallberg, Spitzingsee e Sudelfeld) che, individualmente, sono davvero affascinanti e, tutti insieme, con un pass per l’impianto di risalita comune, offrono un'esperienza letteralmente travolgente. Se il clima appare instabile sulle piste del Brauneck, allora spostati verso Sudelfeld. Se le piste a Wallberg iniziano ad apparire fangose, prova quelle a Spitzingsee. Brauneck è una meta adatta a tutta la famiglia, per permettere ai bambini di iniziare a sciare nel Kinderland. Spitzingsee ha un grande parco giochi con box e kicker per il freestyle. A Wallberg c'è un percorso per slitte lungo 6,5 km e Sudelfeld ha persino una pista per snowboard utilizzata durante la Coppa del Mondo.

L'ATMOSFERA: rilassata, pacata. Sono piccole stazioni sciistiche, senza lussuosi fronzoli.

LO SCI: i nottambuli adoreranno la corsa alla luce dei riflettori a Spitzingsee, la pista più lunga della Germania.

LA PAUSA PRANZO: troverai una miriade di accoglienti baite, molte delle quali servono gustosi e abbondanti piatti, come i käsespätzle, gli gnocchetti al formaggio, seguiti da un kaiserschmarrn, una sorta di frittata dolce.

DOVE ALLOGGIARE: tra gli hotel cinque stelle con spa nella zona di Tegernsee e della sua vetta locale, Wallberg, troviamo il Bachmair Weissach (bachmairweissach.com), che ospita un ottimo ristorante di sushi e persino un onsen giapponese per mettere in ammollo i muscoli doloranti. In alternativa, c’è il Relais & Châteaux Park-Hotel Egerner Höfe (egerner-hoefe.de), che offre cucina gourmet e interni estremamente eleganti.

COSA INDOSSARE: strati di Superdry sotto uno dei parka trapuntati con cappuccio in pelliccia del brand tedesco Wellensteyn e un paio di stivali Timberland per un'escursione a inizio o fine stagione.

03

Per gli sciatori che amano il bel tempo

La località sciistica austriaca più vicina a Monaco, la medievale Kitzbühel è davvero deliziosa, con le sue case dai colori pastello, le strade acciottolate e i carri trainati dai cavalli. Offre una straordinaria sensazione di glamour old school, favorita dalle scintillanti vetrine dei negozi, zeppe di orologi e gioielli. L'unico inconveniente, considerando che si tratta prima di tutto di una stazione sciistica, è la bassa altitudine (la vetta più alta raggiunge 2.000 m). Fortunatamente, però, Kitzbühel è collegata allo SkiWelt, che offre una vasta area sciistica. Non propriamente come Les Trois Vallees, ma quasi. Kitzbühel ospita anche la ripida pista della gara di Coppa del Mondo di discesa libera dell’Hahnenkamm.

L'ATMOSFERA: elegante e scintillante. Poiché nella stazione a volte non c'è neve, c'è una brillante selezione di negozi, che alcuni sembrano prendere sul serio tanto quanto le piste da sci.

LO SCI: il sogno degli sciatori di medio livello. Le piste sono lunghe e numerose. Quando la neve fresca è buona, ci sono pochi altri posti migliori di questo. E provare l'Hahnenkamm vuol dire avere qualcosa di cui vantarsi.

LA PAUSA PRANZO: devi assolutamente prenotare un tavolo nel rifugio alpino Sonnbühel (sonnbuehel.at). Una volta tornato al paese, visita il caffè Pano (pano.coop) nel centro storico, per una torta Sacher e squisiti dolci.

DOVE ALLOGGIARE: Consigliamo l’hotel di design Kitzhof (hotel-kitzhof.com) in città, o l’Hotel Zur Tenne (hotelzurtenne.com), a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Kitzbühel Hahnenkamm. C’è anche il Rasmushof (rasmushof.at) nella località più affascinante di Kitzbühel: circondato dal maestoso Kitzbühel Südberge e proprio ai piedi dell’Hahnenkamm, nell’area del traguardo dello Streif.

COSA INDOSSARE: articoli Sportalm ovviamente, un brand fondato qui. Bogner come piano di riserva, mentre per le grandi firme c'è Sunglass Hut.

*Inoltre, non dimenticare di visitare il vicino Ingolstadt Village, parte di The Bicester Village Shopping Collection, per ammirare la sua impareggiabile selezione di brand per la moda skiwear.